Internal Dealing

Il Consiglio di amministrazione di Class Editori ha aggiornato nel consiglio di amministrazione del 25 agosto il Codice di Comportamento in materia di internal dealing. L’adozione del presente Codice di Comportamento è funzionale al rispetto di quanto previsto dalle disposizioni contenute nei seguenti provvedimenti:

  • decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, “testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria”, e successive modificazioni e integrazioni (di seguito, il “Tuif”);
  • regolamento approvato con delibera Consob 14 maggio 1999, n. 11971, e successive modificazioni e integrazioni (di seguito, il “Regolamento Emittenti”);
  • il vigente regolamento dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A., (di seguito, il “Regolamento di Borsa”);
  • le vigenti istruzioni al Regolamento di Borsa (di seguito, le “Istruzioni”).

In caso di dubbio, i termini non definiti nel Codice devono essere interpretati ai sensi delle predette disposizioni. Le norme previste nel documento intendono assicurare la trasparenza sulle operazioni finanziarie compiute da Soggetti Rilevanti e dalle Persone ad essi strettamente legate che, in virtù del ruolo ricoperto all’interno di Class Editori hanno accesso ad informazioni riservate su fatti tali da determinare variazioni significative nelle prospettive economiche finanziarie e patrimoniali della Società e delle sue controllate ed idonee, se rese pubbliche, ad influenzare sensibilmente il prezzo dei relativi strumenti finanziari quotati.

Il Codice ha per oggetto il trattamento informativo da riservare alle operazioni di acquisto, vendita, sottoscrizione o scambio degli Strumenti Finanziari emessi da Class ed effettuate dai Soggetti Rilevanti o dalle Persone strettamente legate ad essi, come definiti nei successivi articoli. 1.2. Ai sensi dell’art. 152 septies, comma 3, del Regolamento Emittenti sono escluse dall’applicazione del presente Codice:

  • le operazioni che non raggiungano l’importo complessivo di 5.000 Euro entro la fine dell'anno, calcolato (i) come somma tra le operazioni effettuate per conto di ciascun Soggetto Rilevante e le operazioni effettuate per conto delle Persone strettamente legate ad essi, e, (ii) nel caso di strumenti finanziari derivati, con riferimento alle azioni sottostanti;
  • le operazioni effettuate tra il Soggetto Rilevante e le Persone strettamente legate ad esso; le operazioni effettuate da Class e da Società da essa controllate.

Maggiori informazioni relative al Codice di comportamento interno (Internal dealing) sono disponibili scaricando il documento in formato Acrobat.

I titoli di Class Editori (simbolo: CLE) sono quotati alla borsa di Milano dal 30 novembre 1998.
Per ulteriori informazioni relative all'andamento del titolo, ai risultati economico-finanziari e alla società, collegatevi alle pagine della sezione Investor relations (menu in alto).

Class Editori mette a disposizione tutte le informazioni necessarie per soddisfare i bisogni degli azionisti, degli investitori e del mercato.

Modalità di diffusione delle informazioni regolamentate

Class Editori S.p.A. ha adottato a decorrere dal 1 febbraio 2017 quale modalità di diffusione delle informazioni regolamentate l'utilizzo del sistema denominato "1Info" (www.1info.it), gestito da Computershare S.p.A. (con sede in Milano), autorizzato da Consob con delibera n. 18852 del 9 aprile 2014.

Meccanismo di stoccaggio delle informazioni regolamentate

Class Editori S.p.A. ha aderito al meccanismo di stoccaggio centralizzato delle informazioni regolamentate denominato "1Info", gestito da Computershare S.p.A. (con sede in Milano), autorizzato da Consob con delibera n. 18852 del 9 aprile 2014.

Calendario societario

Il Calendario con le date dei principali eventi societari è disponibile scaricando il Calendario Societario 2019 in formato Acrobat.

Per leggere i documenti in formato acrobat, occorre aver precedentemente installato sul computer il plug-in Acrobat Reader. Il plug-in si può scaricare gratuitamente cliccando sul bottone qui a sinistra. Per la consultazione, è preferibile prima effettuare il download del file sul proprio computer e poi aprire il file, piuttosto che consultarlo direttamente on-line.